Se stai seguendo una dieta nel periodo che precede il Natale, sai bene quanto sia forte il conflitto del “vorrei ma non posso“. Quante volte ti capita di pensare: “Mi piace tantissimo dicembre, l’atmosfera che crea, il tempo passato in famiglia, i giorni di festa passati a oziare. Però sono a dieta, ed è una tortura rinunciare a tutto!”.

Storicamente, i periodi di festa sono sempre stati un’occasione di celebrazione unito alla condivisione di bei momenti con la famiglia e alla possibilità di banchettare insieme. Fino a un secolo fa, infatti, non c’erano molte altre possibilità di mangiare piatti elaborati all’infuori di Natale, Pasqua, matrimoni e battesimi. È per questo motivo che a Natale “si cucina per un esercito”.
Tutto questo al giorno d’oggi appare un po’ anacronistico: il Natale non è certo l’unica occasione dell’anno in cui gioire con pantagruelici banchetti.

Un’altra significativa differenza rispetto al passato è che al giorno d’oggi le occasioni per scambiarsi gli auguri di Natale si sono moltiplicate. Ci sono le cene aziendali o con il gruppo della palestra, le merende dei bambini a scuola. Natale non è più il 25 dicembre: inizia l’8 dicembre con l’Immacolata e finisce con la Befana il 6 gennaio.

Natale, e la dieta!

Il nocciolo della questione, da cui partire è che l’aumento di peso non è mai dovuto a un periodo di tempo relativamente breve e particolarmente denso di calorie e di grassi. Sono le cattive abitudini reiterate nel tempo a sentenziare quell’odioso numero sulla bilancia.

E’ per questo che una sana alimentazione dovrebbe diventare il nostro stile di vita! Durante le vacanze di Natale ci sono comunque delle indicazioni che possiamo tenere a mente per mantenere il nostro peso costante, come quelle che ha condiviso la dottoressa Chiara Mesiano, nutrizionista.

I nostri consigli per conciliare la dieta e il Natale

Vediamo ora insieme qualche indicazione che ci aiuta ad adottare i migliori comportamenti alimentare durante il periodo delle feste natalizie.

1- Pensa a quello che ti piace mangiare in questo periodo e conceditelo durante le occasioni speciali. Non ridurti a mangiare i biscottini al burro di nascosto dopo aver detto categoricamente di no tutto il giorno, anche se ti attiravano.

2- Cerca di cucinare il giusto per il numero di ospiti e surgela quello che avanza: in questo modo non sarai costretto a mangiare lasagne e arrosto per una settimana.

3- Ritagliati del tempo per il movimento: se lo ascolti bene, è il tuo corpo che te lo sta chiedendo!

4- Non pesarti: a che serve avere conferma che il 26 dicembre pesi più del 26 novembre? Sai che non vuol dire che sei ingrassato.Se stai seguendo un regime dimagrante, non aspettarti di perdere peso a tra dicembre e gennaio. Farlo potrebbe essere snervante e opprimente. Mira piuttosto a mantenere il peso che avevi raggiunto prima delle festività.

5- Evita extra inutili: quando sei da solo a casa cerca di rinunciare alla coccola del cioccolatino o del biscottino, che magari normalmente ti concederesti senza problemi sebbene siete a dieta. In questo periodo di extra ce ne sono a volontà: cerca di fare in modo che i tuoi siano sempre in concomitanza di occasioni speciali.

6- Gioca d’anticipo: sai che, avendo in casa qualcosa che ti fa particolarmente gola, in momenti di debolezza (come al termine di una giornata lavorativa stressante) è più facile cedere alla tentazione. Quindi, cerca di non avere in dispensa nulla che possa scatenare le tue voglie. Se hai in programma di avere ospiti a sorpresa a cui dover offrire qualcosa, fai scorta di qualcosa che non ti attira particolarmente.

7- Dopo le giornate di festa riduci leggermente le porzioni che mangi nella quotidianità, facendoti aiutare da chi ti segue per la dieta. Si tratta di piccole variazioni, come una porzione in meno di frutta oppure 10-20 grammi in meno di cereali o pane. Questa leggera restrizione non serve né a “compensare i danni” né a permetterti di dimagrire nonostante gli sgarri. Ti aiuta però a far sì che il tuo corpo reagisca discretamente bene ai pasti extra, minimizzando la ritenzione di liquidi e magari riuscendo persino a sfruttare positivamente il surplus calorico (in certi casi può essere un vero e proprio stimolo per il metabolismo).

8- Evita tassativamente di cercare rimedi miracolosi. Tisane snellenti e drenanti, creme riducenti o tonificanti non ti faranno perdere peso, ma aumenteranno il tuo senso di colpa.

9- Non lasciarti prendere dal panico per tutte le occasioni extra-natalizie che hai in programma. Prendi carta e penna e segnati quello che ti aspetta: cene aziendali o con gli amici della palestra, visita ai mercatini con la mamma. Per ciascuna occasione, scrivi se hai possibilità di scelta (menù alla carta) o no (menù fisso); nel caso in cui il menù sia stato prestabilito prova a vedere se riesci a conoscerlo con anticipo, se invece hai tu la scelta pensa qualche giorno prima a cosa ti piacerebbe mangiare. Questo suggerimento non è il alcun modo volto ad una conclusione “restrittiva”: non voglio che pensi preventivamente alle scelte per poter fare quella più “light”. Si tratta più che altro di un esercizio di controllo in termini inusuali: conoscere quello che ti aspetta ti aiuta ad avere un controllo maggiore di eventuali frenesie e compulsioni.

10- Tieni d’occhio le porzioni. Sappiamo che le portate a Natale saranno minimo tre, a cui si sommano aperitivo, contorni, dolci, caffè e ammazzacaffè, il cioccolato e il torrone che rimane sulla tavola, il formaggio speciale che porta lo zio dalla campagna, il liquore delle feste. Ecco perché conviene tenere le porzioni più scarse di quello che normalmente mangeresti, così da concederti il bis di quei piatti a cui veramente non riesci a resistere.

11- Non adottare regimi dietetici drastici nei giorni successivi alle feste. Può essere normale e comprensibile tenere un giorno o due particolarmente light (è proprio il corpo, a volte, che ve lo chiede). Terminate le feste, non ti servirà altro che tornare alla normale dieta dimagrante che stavi seguendo in precedenza.

Se hai bisogno di avere indicazioni personalizzate dalla nostra nutrizionista per seguire una dieta bilanciata a Natale, non esitare a metterti in contatto con noi: saremo felici di darti i nostri migliori consigli

Dieta a Natale: come fare?