Lo shiatsu ti avvolge,

come l’onda ti trasporta, come l’acqua ti appartiene…

(B. Allegrezza)

Lo shiatsu è un trattamento di riequilibrio energetico basato sui principi della Medicina Tradizionale Cinese.

Consiste nella stimolazione dei punti dell’agopuntura e delle zone riflessologiche degli organi interni. La stimolazione avviene tramite una pressione graduale esercitata con i palmi e le dita ed il riequilibrio avviene con uno spostamento di energia dalle zone in eccesso a quelle in difetto e viceversa liberando i blocchi che sono all’origine dei disturbi si genera il processo di autoguarigione. Ogni  pressione  è  uno  stimolo  alla  ricerca  della  naturale  capacità  di  autorigenerazione  della  salute. Nel contatto profondo che  scaturisce durante il trattamento  si realizza  un dialogo non verbale tra le due persone coinvolte nel trattamento, “colui che dà e colui che riceve”.

Quali sono i vantaggi dello shiatsu?

  • benessere psico-fisico globale
  • rilassamento duraturo
  • miglioramento di tutte le attivitàmetaboliche (es. digestive, respiratorie, etc)
  • miglioramento delle capacità individuali(lavoro, sport, studio)

In quali condizioni lo shiatsu può essere di aiuto?

  • sindromi dell’apparato nervoso (stress, ansia, depressione, insonnia, …)
  • sindromi dell’apparato digerente (gastrite,ulcera, gengivite, epatopatie, stipsi, colite, …)
  • sindromi dell’apparato respiratorio (influenze, tracheiti, laringiti, …)
  • sindromi dell’apparato uropoietico (cistiti, uretriti, calcoli, …)
  • sindromi dell’apparato locomotore (distorsioni cervicali, torcicollo, scoliosi, cifosi, dolori articolari, …)
  • sindromi dell’apparato tegumentario (eczemi, psoriasi, …)
  • debolezza momentanea o costituzionale
  • infiammazioni

Come si svolge una seduta di shiatsu?

Il ricevente deve essere vestito in modo confortevole (tuta da ginnastica in materiale naturale).

  • Il trattamento dura circa un’ora e varia infunzione delle necessità e della reazione soggettiva del ricevente.
  • Si svolge per terra, sdraiati su un comodomaterassino o meglio “fut-on”.
  • Nella prima seduta è inclusa unavalutazione globale dell’apparato locomotore, dello stato organico in base alle aree reflessologiche e dei percorsi energetici dell’agopuntura.
  • Il numero dei trattamenti viene stabilito in base alle problematiche riscontrante e alla reazione soggettiva
  • Per ottimizzare i vantaggi derivanti dai trattamenti shiatsu è consigliabile sottoporsi periodicamente a cicli di più trattamenti consecutivi a cadenza settimanale/quindicinale a seconda delle necessità

In gravidanza può essere utile un trattamento shiatsu? Per quali condizioni?

  • lombosciatalgia
  • nausea
  • intestino pigro, stipsi
  • lombalgia
  • intorpidimento delle braccia
  • piedi e caviglie gonfie, ritenzione idrica
  • emorroidi
  • cistiti

Questi sono alcuni dei malesseri che si possono tranquillamente trattare con lo shiatsu. Durante la seduta potrà essere presente anche il papà che, aiutato, potrà imparerà a instaurare un rapporto con il proprio “cucciolo” fin dalla pancia.

La mamma si sdraia comodamente su un futon in posizione supina o fianco (quello preferito) con la testa su un cuscino. Il trattamento dura 45/50 minuti e sarà localizzato su meridiani/punti/zone  a seconda del “mese di gravidanza” e dei disturbi che si sono manifestati e che si vogliono risolvere.

Il primo effetto è quello di rilassamento, la schiena risulterà ‘più sciolta’ e la donna avvertirà una sensazione di benessere a livello lombare: la classica  sensazione di “leggerezza”.