Terapia di coppia? Perché? In quali casi? Che utilità?

La costituzione della coppia è come l’incastro di due pezzi di un puzzle (il termine “coppia”, viene inteso come la congiunzione di due soggetti che per loro libera scelta hanno deciso di formare una unità), dove si intrecciano le caratteristiche individuali di ciascuno dei partner e le storie personali. Questi sono gli ingredienti di partenza che contraddistinguono la specificità di ogni coppia e ne determinano la sua storia e evoluzione.

Durante il percorso della coppia può accadere di vivere momenti di tensioni, incomprensioni, scarsa comunicazione tra i partner che incrinano l’equilibrio provocando sofferenze e rimettono in discussione le scelte iniziali e le proprie certezze. Ogni coppia infatti è diversa dalle altre: porta con sé un ideale di amore differente, così come i modi di viverlo e manifestarlo. In generale entrambi i partner nel tempo dovrebbero maturare un legame solido, seppur in costante cambiamento e ristrutturazione nel corso del tempo e con il mutare delle esigenze e dei bisogni reciproci.

Talvolta la coppia si trova improvvisamente ad affrontare difficoltà specifiche, come la sterilità o problemi nell’area della sessualità (dovuti al fisiologico processo dell’invecchiamento, a situazioni di stress e affaticamento fisico o al prolungato utilizzo di alcuni antidepressivi), che portano con se’ importanti ripercussioni sugli equilibri individuali e di coppia.

Comprendere meglio le dinamiche di coppia e le motivazioni sottostanti alla crisi possono aiutare la coppia a superare il momento di stallo e di difficoltà. La terapia di coppia va ad indagare profondamente la sfera delle emozioni, principalmente quelle legate o derivanti da scarsa autostima e fiducia nell’altro, eventuali quadri depressivi, ansiosi, paura della sessualità, sensi di colpa ed eventuali traumi subiti, sia fisici che psicologici.

La fase di consultazione è necessaria per capire e approfondire la domanda portata e le aspettative di ognuno. Questa fase può essere a cadenza settimanale ed è utile alla raccolta dei dati e per impostare gli obiettivi di lavoro. A seconda poi degli obiettivi stabiliti e dei bisogni portati, le sedute potrebbero essere a distanza quindicinale o mensile.