Il sistema intrauterino medicato (Jaydess – LNG-IUS 13.5mg) è un dispositivo flessibile di piccole dimensioni, a forma di T, dotato di un serbatoio contenente progesterone, che viene inserito nell’utero durante una visita ambulatoriale. Il rilascio graduale di un piccolo dosaggio di progestinico direttamente nell’utero provoca un ispessimento del muco cervicale che rende più difficile il passaggio degli spermatozoi attraverso la cervice e un assottigliamento dell’endometrio. Queste due azioni impediscono che gli spermatozoi entrino in contatto con la cellula uovo, in modo così da impedire la fertilizzazione. Jaydess ha un’efficacia del 99,8% ed è uno dei metodi contraccettivi più sicuri tra quelli disponibili.

Questo dispositivo intrauterino può costituire una valida alternativa per quelle donne che non vogliono avere il problema dell’assunzione quotidiana e che desiderano la massima efficacia contraccettiva. Inoltre, a differenza del comune contraccettivo orale (pillola) l’effetto del progesterone è solo locale. Solo nei primissimi tempi immediatamente dopo l’inserimento, si trovano livelli di progesterone nel sangue, comunque molto bassi.

Jaydess viene inserita durante i primi 5-7 giorni di mestruazione. Questo per due motivi principali: il collo dell’utero è già leggermente dilatato, e quindi l’inserimento risulta meno fastidioso. Inoltre, si può essere certi che non ci sia una gravidanza in atto. La protezione è attiva dal momento dell´inserimento e per una durata di 3 anni. Una volta rimosso il sistema intrauterino, l’effetto contraccettivo svanisce rapidamente, assicurando il ritorno ai livelli di fertilità precedenti l´applicazione.

Pro

  • Può rimanere nell´utero fino a 3 anni, ma può essere rimosso in qualunque momento
  • Con un´ efficacia del 99,8%, è uno dei metodi contraccettivi più efficaci disponibili in commercio
  • Azione solo locale, non blocca l´ovulazione
  • Può ridurre l´intensità e il dolore del ciclo mestruale
  • Può rendere il ciclo più breve, più leggero o meno frequente riducendo di conseguenza il rischio di anemie
  • E´ indicato per le donne alla ricerca di un sistema anticoncezionale reversibile e attivo fino a 3 anni, liberandosi così del problema di assunzioni giornaliere, settimanali o mensili
  • Non ha interazioni con altri farmaci che ne riducono l´efficacia
  • Può essere utilizzata durante l´allattamento sei settimane dopo la nascita del bambino
  • Una volta rimosso il sistema, la fertilità ritorna praticamente subito ai livelli precedenti

Contro

  • Deve essere inserito e rimosso dal ginecologo
  • Nei primi 3-6 mesi di utilizzo può provocare irregolarità nel ciclo e spotting
  • Può causare mal di testa, tensione mammaria e acne nei primi mesi di utilizzo
  • Può provocare crampi e/o irregolarità nel ciclo
  • Non protegge dalle infezioni da HIV (AIDS) e da altre malattie a trasmissione sessuale

Per sapere di più clicca qui.