Preparazione al parto

La gravidanza è il periodo durante il quale la donna subisce il più grande cambiamento posturale.

L’osteopatia accompagna la naturale modificazione del corpo della donna durante i nove mesi di gestazione.

Di mese in mese lo scopo del trattamento è mantenere liberi ed elastici il bacino e l’osso sacro, il pavimento pelvico, la colonna dorsale e lombare, i legamenti uterini e l’utero stesso. Diversi studi scientifici hanno mostrato un travaglio e un parto migliori nelle donne che hanno ricevuto un trattamento osteopatico prenatale.

Dolori muscolari e articolari in gravidanza e dopo il parto

Durante o dopo la gravidanza possono insorgere lombalgia, sciatalgie, dorsalgie e dolori pelvici. Con il trattamento osteopatico vengono normalizzati questi disturbi ridando spazio articolare e fluidità ai normali ritmi vitali. Anche dopo il parto, incoraggiando la fase di recupero, si riarmonizzano i rapporti ossei della pelvi dopo il passaggio fetale.

Ginecologia

Molti disturbi ginecologici possono avere una causa funzionale, cioè non organica, per esempio nei casi di dolori pelvici e mestruali, irregolarità nel ciclo, vestibulite. In questo ambito c’è un crescente ricorso all’osteopatia come terapia privilegiata. Trattando i muscoli, le articolazioni, i plessi nervosi lombosacrali e coccigei, che sono in relazione con l’utero, si creano migliori condizioni per il ritorno alla naturale fisiologia corporea.