Oggi vi parlo di Bebè a costo zero. Guida al consumo critico per accogliere e accudire al meglio il nostro bambino, di Giorgia Cozza.

In Italia negli ultimi anni si è osservato un trend profondamente negativo delle nascite, il 2016 ha registrato 474 mila nascite, 12mila in meno rispetto al 2015. I motivi dietro questo calo sono molteplici, ma è impossibile non pensare alle ragioni economiche. La Federconsumatori ha stimato come spesa media di una famiglia nel primo anno di vita del bambino una cifra compresa tra i 6 e i 13 mila euro circa, con aumento del 4-5% rispetto al 2010. Carrozzine, culla, passeggino, ciucci, marsupi, salviette, pannolini … Il numero di prodotti legati alla maternità infatti è in continuo aumento, entrando in un qualsiasi negozio per bambini in pochi minuti si rischia di spendere cifre esorbitanti. La domanda fondamentale è: ma sono davvero necessari tutti questi acquisti?

La giornalista e mamma Giorgia Cozza, con il suo libro “Bebè a costo zero”, ormai giunto alla 3°edizione, aiuta i futuri genitori a scegliere con cura quello che davvero è necessario per la maternità. Ogni capitolo tratta di diversi temi, come ad esempio la gravidanza, la nascita, l’igiene del neonato e l’alimentazione, ponendo l’attenzione sulle diverse opzioni disponibili, avvalendosi di opinioni di esperti e delle testimonianze dei genitori, che rendono facile e stimolante la lettura.

Il libro può essere considerato un ottimo punto di riferimento per una scelta appropriata e consapevole degli acquisti. Scegliere accuratamente cosa acquistare risulta molto più semplice se si considera il punto di vista del bambino: cosa serve davvero a un neonato? Vi stupirà, ma, per soddisfare i principali bisogni del neonato, non è necessario spendere nulla! I bisogni principali sono quelli di contatto, contenimento, comunicazione e nutrimento: ogni mamma è in grado di rispondere immediatamente e a costo zero a tutte queste necessità! Giorgia Cozza accompagna i genitori nell’acquisto, ponendo sempre l’accento su quali siano i reali bisogni del neonato e dei futuri genitori, in questo modo scegliere cosa comprare risulterà molto più semplice e si avrà la certezza di aver fatto degli ottimi acquisti! Spesso durante i corsi di accompagnamento i futuri genitori chiedono che cosa devono comprare per il bambino, personalmente mi capita di consigliare proprio la lettura di questo libro, la scelta risulterà molto più accurata e semplice!

Ost. Martina Pagin

Bebè a costo zero